Come l’acqua

Vorrei essere come l’acqua per te.

Quella di un ruscello in cui hai immerso i tuoi piedi stanchi nelle prime camminate primaverili

Essere li per darti ristoro, avvolgendoti sinuosamente fino alle caviglie.

Con il mio moto naturale massaggiarti lievemente,

allentare la tensione dei tuoi muscoli,

solleticare dolcemente le tue dita.

Vorrei essere come l’acqua per te.

In una giornata canicolare estiva, essere bevuto da te con la voluttà e la brama di un assetato.

Bagnare le tue labbra secche ed impastate.

Sostare nella tua bocca per il tempo di prendere il tuo sapore,

Poi disperdermi dentro di te,

scomparire,

annullarmi.

Vorrei essere come l’acqua per te.

Polverizzato in un soffice pioggia autunnale che ti coglie all’improvviso.

Cadere sui tuoi capelli, e con lentezza cambiarne la forma.

Sentire la tua mano passarvi attraverso per alleggerirli un po’.

Ma non potrai liberartene del tutto, non potrai mandarmi via.

Vorrei essere come l’acqua per te.

Una doccia calda alla fine di una delle tue lunghe giornate invernali.

Cadere ritmicamente sul tuo corpo nudo e stanco.

Scivolare sulla tua pelle come tante mani che ti accarezzano.

Seguire, con le mie gocce, le linee del tuo corpo,

atterrare sul tuo collo,

fare slalom fra i tuoi seni,

planare sulla tua pancia,

e poi giù verso il tuo centro…dove annichilirò felice

Vorrei essere come l’acqua.

Quasi invisibile, data per scontata,

eppure sempre con te in mille forme di essenziale fonte di vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...