Sulle gambe

Strati di perché si accatastano come legna per l’inverno.

Irrequiete sono le mani alla ricerca di un appoggio stabile.

Lacrime cadendo fanno un rumore sordo che non si sopporta.

Un sole spento nel palmo della mano chiede di essere rianimato.

Istanti passano come ladri in un appartamento e trafugano ogni cosa.

Sulle tue gambe, ecco dove ti appoggerai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...